60 anni, di nuovo in pista

Desidero raccontarvi la storia di questa bella ragazza degli anni 60. Trovata per caso non era , in buone condizioni, sopratutto non funzionava.

A seguito di un primo controllo circuitale ho constatato la rottura della tastiera e il mancato funzionamento del circuito audio, dunque un’ottimo caso per il mio Kit NewLife , titolo adattissimo per l’occasione.

Procedo con lo smontaggio completo dell’apparecchio e inizio la sistemazione dell’interno…

Nel frattempo provvedo allo smontaggio del blocco circuitale

La prima operazione da eseguire è il ripristino del circuito audio in modo da potere conservare tutte le caratteristiche sonore originali. Decido di controllare prima l’altoparlante, poi il circuito, successivamente riparo lo stadio audio che conservava importanti problemi elettronici.

Per quanto riguarda la tastiera purtroppo come avevo già constatato i contatti interni sono compromessi.

la tastiera

Per quanto riguarda il circuito di sintonia il circuito è compromesso da manomissioni e ho provveduto alla sistemazione con pulizia e riparazione del variabile e della scala

sistemazione e restauro frontale interno

A questo punto mentre provvedevo al restauro delle parti esterne (minuzioso) ho iniziato a lavorare sul circuito per l’inserimento del Kit NewLife. Per prima cosa ho cercato l’alloggiamento. Considerando che lo schienale è facilmente removibile così come previsto dalla Grundig dato che è l’unico percorso per sostituire le batterie, ho deciso di lasciare il display in posizione interna e limitare il mio intervento ad un inserimento del Led infrarossi (per il funzionamento del telecomando) su un lato dell’apparecchio utilizzando la presa di antenna esterna. Questo mi permette di preservare l’estetica dell’apparecchio.

Per il funzionamento del’apparecchio è stato necessaria la differenziazione delle alimentazioni. L’alimentatore originale dopo adeguato intervento, ha continuato ad alimentare il circuito audio in modo che l’altoparlante potesse esprimere il suono originale

mentre l’alimentazione del Kit NewLife è stata garantita da un alimentatore aggiuntivo .

—->

I circuiti sono collegati alla commutazione originale e dunque il dispositivo rimane intatto nella gestione dell’accensione così come previsto dal costruttore.

Dopo i test sono pronto a rimettere tutto a posto e rimontare l’apparecchio con le parti esterne restaurate.

ed ecco l’apparecchio terminato.

Precedente Software - Le versioni Successivo GRUNDIG YACHT BOY 204