Crea sito

La riparazione del Grundig Studio RPG 600 TP

Questo apparecchio è arrivato in laboratorio con un guasto che mi ha impegnato non poco nella ricerca della causa.
Un rumore negli altoparlanti, che stava dal ronzio di rete del tipo: avete in mente quando avvicinate un magnete ad una radio?, e il classico condensatore elettrolitico in perdita.

iniziamo con lo smontaggio

Quando si apre uno studio RPG è necessario avere delle conoscenze per evitare rotture e forzature che poi possono diventare dei problemi al momento del rimontaggio. Consiglio l’utilizzo intensivo della fotografia per poi riprendere i passaggi a senso inverso.
La parte superiore può essere smontata togliendo da sotto sei viti uguali tra loro di tipo a dado (e con taglio per il cacciavite). La parte superiore è collegata alla parte inferiore da connettori (attenzione). In pratica il piatto e la piastra.

Nella ricerca del problema sono partito con l’analisi del circuito di alimentazione. L’apparecchio sembra non sia mai stato aperto. (meno male).

Come potete notare nell’immagine, a sinistra vi è un grosso trasformatore (il principale) e una basetta verticale con i fusibili (sopratutto di tipo ritardato) che ho trovato intatti (e originali). Per potere verificare i condensatori ho dovuto smontare la basetta ed estrarla dal ricovero in metallo. Notate i condensatori che sono bloccati da due “ganasce”

per potere estrarre la basetta ove sono fissati i condensatori, ho dovuto aprire le ganasce (con la pinza). Nell’operazione ho notato che uno dei due era fuori dalla sede del circuito stampato e precisamente quello di sinistra.

Fare molta attenzione quando si dissalda la basetta dalla piastra principale. Il condensatore presenta i contatti alla basetta staccati, è bastato sollevarlo per accorgersi del problema. Dopo averlo smontato e testato (insieme al secondo) ho provveduto al rimontaggio non avendo riscontrato problemi elettronici.
Vi siete accorti di quanto lavoro serve per fare un controllo? Lavorare su un RPC è come fare manutenzione ad una corazzata… bisogna avere molta pazienza.

Ecco la basetta dei condensatori estratta dalla sede, notate le saldature sui condensatori , una volta non abbondavano nello stagno…

Notate anche un condensatore “penzolante” al centro. Quella è la piastra circuitale riservata allo stadio amplificatore. Al centro e a destra si notano i due stadi.
Nella parte sinistra il condensatore elettrolitico (1000 mf/60V) è inserito in un circuito di alimentazione che riceve l’alternata dal trasformatore principale (dietro la scheda estratta). Questo alimentatore posto sulla piastra produce una tensione importante (57V CC) che distribuita su altri circuiti alimenta i moduli necessari al funzionamento dell’RCP.

Diodo zener guasto

Dietro ai condensatori, si trova un diodo di tipo ZENER che controlla la tensione da 57Volts . ATTENZIONE! Il zener è in perdita e riduce la tensione a poco più di 20 Volts e dunque va sostituito.

ARTICOLO IN AGGIORNAMENTO:
Attualmente sto attendendo l’arrivo via corriere dalla Germania (Naturalmente) del componente originale (Motorola). Successivamente continuerò a informarvi sulla sostituzione e i relativi risultati del lavoro in corso.