Crea sito

Missione impossibile! Non per me

Questa radio trovata in un angolo di una cantina, ha di certo passato momenti migliori. Quando ho di fronte un apparecchio come questo, prodotto dalla SONY nel 1967, lo spirito di allora ritorna prepotente e mi indica la strada da seguire: rimetterla in funzione qualsiasi sia il tempo che ci vuole per risentirla suonare.

Questo apparecchio riunisce in se importanti caratteristiche. Si tratta del modello TFM-116 L, una Supereterodina ZF / IF 455/10700 kHz; 3 stadi AF, comprende 6 circuiti AM e 11 circuiti FM, la ricezione è spalmata su tre bande LW – MW – FM.
FM: 86,5-108 MHz
OL: 105-350 kHz
OM: 350-1650 kHz

La radio non funziona in FM e presenta importanti problemi nella selezione delle gamme d’onda. Procediamo…

L’immagine presenta l’interno dopo avere estratto il blocco dei circuiti. Operazione da eseguire con “le pinze” che non presenta particolari problemi. Lo stato interno presenta molteplici criticità dovute all’abbandono ben evidente. Nella parte centrale è possibile notare lo strumentino per la sintonia delle stazioni.

altoparlante, scala e antenne

Nella parte superiore a sinistra potete notare le antenne, una guasta ma recuperabile , nella parte centrale l’altoparlante che sembra intatto

come potete vedere questo apparecchio necessita di un restauro completo. I bulloni con un poco di “svitol” (usatelo mi raccomando) sono stati tolti senza problema.

A questo punto è possibile alimentare l’apparecchio smontato dopo averlo collegato al suo altoparlante. L’alimentazione è pari a 6V CC .

Per potere accedere alla basetta dei componenti (lato saldature) è necessario eseguire lo stacco di alcuni conduttori, in modo da accedere al lato saldature

Ho notato immediatamente che il dispositivo meccanico che comanda il commutatore principale, non agisce correttamente.

Dopo averlo rimosso sganciandolo dal filo (tipo freno bicicletta) con molla di ritorno, ho provveduto a smontarlo completamente

A questo punto ho rimontato il commutatore, iniziando anche una operazione di pulizia di tutti i commutatori esistenti sulla piastra per poi dedicarmi alla ricerca del guasto in FM. Recuperato lo schema ho rilevato un guasto sul circuito come evidenziato nelle immagini successive

Il problema individuato riguarda un condensatore da 10 Mf elettrolitico che ho provveduto a sostituire. La FM ha iniziato immediatamente a funzionare . Suono forte e limpido, sintonia corretta.

Ripristino della cordicella di sintonia. Prima però ho lubrificato il condensatore variabile, probabile causa della rottura della cordicella. Come sempre particolare attenzione al percorso in modo che poi la manopola scorra nel senso esatto e così pure l’indice della scala. Il solito lavoro di pazienza per la sostituzione… molta pazienza.

Il lavoro per il restauro ha richiesto diverso tempo. Prima di tutto la pulizia delle parti con detergente e alcool. Le due parti laterali sono state smontate e la maniglia che era stata già riparata.

Per quanto riguarda la maniglia ho usato un bi-componente a essiccatura rapida rifinita poi con apposite frese.

Adesso inizio a rimontare i componenti, iniziamo con l’altoparlante e le antenne

Montiamo lo strumentino fissandolo allo châssis tramite l’apposito supporto

rimontaggio chassis
alimentazione

Nella parte inferiore rimonto l’alloggiamento delle pile (4 torce da 1,5 Volts). Dato che vi è lo spazio monto anche un gruppo porta-pile da 1,5 volt (stilo) che sono maggiormente disponibili (e costano meno) sul mercato-

Ecco l’apparecchio ritornato nel suo antico splendore, funzionante.

La radio funziona perfettamente, gran bel suono, ricerca delle stazioni efficace, un ritorno al passato per i veri appassionati.

senza impegno
clicca su questa immagine per conoscere la richiesta