Crea sito

Una Motorette AKKORD “in pista”

Riparazione e restauro, la storia di una settimana di lavoro in laboratorio con grande risultato finale.

Quando questa radio portatile del 1969 è arrivata sul mio banco le condizioni erano pessime. A parte l’esterno molto trascurato, l’interno era compromesso nel lato batterie, supporto al circuito, potenziometro bloccato, altoparlante corroso nel metallo e naturalmente, non funzionante.

Un intervento di questo tipo richiede sempre un minimo di organizzazione. Con l’aiuto del dispositivo fotografico ho aperto l’apparecchio che si presenta in tre parti distinte- La parte circuitale collegata alla presa antenna esterna, la basetta porta batterie con inglobato il circuito alimentatore e uscita altoparlante, l’altoparlante ellittico.

IL risultato dell’operazione consente la separazione della parte elettronica dalle parti strutturali anch’esse bisognose di restauro

A questo punto è stato possibile il test sul circuito che ha evidenziato un guasto sulla tastiera e il potenziometro del volume bloccato (seguono immagini)

La riparazione ha richiesto lo smontaggio della tastiera e del potenziometro. Il ripristino degli stessi ha consentito all’apparecchio di riprendere il funzionamento i condizioni ottimali.

A seguito del controllo elettronico è iniziato il restauro della mascherina di sintonia (incrinata), della mascherina frontale con bordo metallico, del mobile frontale, del mobile posteriore dell’altoparlante ellittico, dell’antenna (per fortuna intatta) della basetta porta batterie (ricostruita) e della maniglia superiore. (segue immagini)

Il risultato definitivo ha permesso alla radio di ritornare al suo originale splendore.